Storia, Territorio, Natura. Ogni scelta ha un perché” : Come conservare il vino?

Noto che molti amici e clienti mi chiedono la corretta conservazione del vino prima e quanto dura una bottiglia dopo che è stata aperta. Non solo le scelte degli amici consumatori, ma anche quelle di noi produttori a monte possono influire, vi racconto le mie.

Per esempio io ho scelto la bottiglia scura per tutti i miei vini. Certo le bottiglie trasparenti colpiscono e vengono ricordate molto di più, ma per vini che rimangono in bottiglia per più di un anno è obbligatorio la bottiglia scura per difendere il vino dalla luce che velocizza il processo di invecchiamento.

La temperatura è importante nella conservazione delle bottiglie che deve rimanere tra i 12° e 15° C con un’umidità del 70%, umidità troppo bassa andrebbe a seccare il tappo, se di sughero, ed ad aumentare il passaggio di ossigeno. Non abbiate paura di lasciare le bottiglie coricate con il vino a contatto con il tappo, lo mantiene umido ed elastico. Le bottiglie vanno stese in un ambiente buio ed esente da odori forti, come salami e formaggi che talvolta si trovano nella stessa cantina del vino, che potrebbero con il tempo contaminare il tappo e alla lunga il vino.

Quando si decide il momento di aprire la bottiglia meglio portarla verticale almeno un giorno prima se possibile, così eventuali sedimenti andranno a depositarsi sul fondo. E’ anche opportuno portare alla giusta temperatura di servizio il vino che si aprirà, 7-8°C le bollicine, 11-13°C i buoni bianchi e 15-18°C i rossi e passiti.

Essendo io un bianchista, ho sempre bevuto molti vini bianchi, sono convinto che un vino bianco di buona qualità si degusti e beva molto meglio a 12°C che non a 7°C e quando sono aperti anche mezz’ora prima di berli. Una temperatura leggermente più alta e un po’ di ossigeno aprono molto meglio i profumi e gli aromi che sono rimasti tappati per lungo tempo all’interno della bottiglia. Di solito la bottiglia a fine pasto è finita, almeno per me, ma se non ci siete riusciti potete riporla, tappata, in frigo e noterete che ogni giorno il vino migliora. Tengo in frigo bottiglie aperte anche per 20 giorni o più senza nessun problema.

Però in frigo non lasciate bottiglie da aprire per mesi: se pensavate di berle ma alla fine non è stato così, meglio riporle in cantina con le attenzioni che ho descritto prima.

Infine il mio ultimo consiglio: se avete il dubbio di non riuscire a conservare adeguatamente le bottiglie che avete in casa/cantina, vi consiglio di chiamare qualche amico e bervele in compagnia, quest’ultima è una gran bella soluzione. 😉