Siamo oramai arrivati all’ultimo mese di questo 2020 impegnativo e imprevedibile con cambi repentini di situazioni da un giorno all’altro ma, come già scritto, la natura non fa caso a questi momenti e continua imperterrita il suo lavoro e noi l’assecondiamo aiutandola in questo e cerchiamo di pensarla un po’ come lei.
Non ci siamo fermati nel fare nuovi progetti, nel piantare nuovi vigneti, nel creare nuovi vini e nel pensare alle novità del prossimo futuro.
In primavera ci siamo impegnati per piantare una nuova vigna a 450 metri slm di uva durella, l’altra uva autoctona dopo la garganega, e sarà bellissimo ricordare tra qualche anno che proprio nel primo lockdown del 2020 ero immerso nel mettere a dimora 4000 nuove viti. Durante l’estate ho potuto dedicarmi con molta attenzione ai vigneti, seguirli giorno per giorno nelle varie fasi per portarli in vendemmia al massimo delle loro potenzialità.
Così, dopo un’annata meteorologicamente buona, siamo arrivati a fine agosto ad iniziare la vendemmia. Una raccolta scaglionata in base alle varie maturità che è durata fino al 14 ottobre con la raccolta dell’ultima uva.
Ora i vini stanno maturando in cantina e con il loro alcool moderato, la buona freschezza e la spiccata salinità saranno vini capaci di dare emozioni anche dal 2020.
Ho in serbo alcune interessanti e gustose novità per il prossimo anno e proprio nei primi mesi del 2021 sarà il momento opportuno per svelare un nuovo vino che entra a far parte della famiglia Vignato, Sera. Sono oramai 5 anni che facciamo diverse vinificazioni e prove per questo vino caldo e……non vi voglio svelare di più.

Questo è anche il momento per l’augurio per l’anno che verrà e non può essere che di buona salute, di forza e di pronta e veloce ripartenza.
Buona Salute a tutti!!!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on skype
Share on telegram
Share on pinterest