NEWSLETTER
Davide Vignato https://www.davidevignato.it Wed, 13 Mar 2019 20:02:38 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.9.10 Storia, Territorio, Natura. Ogni scelta ha un perché”: il mio vino all’estero, dove e perché https://www.davidevignato.it/2019/03/12/storia-territorio-natura-ogni-scelta-ha-un-perche-il-mio-vino-allestero-dove-e-perche/ https://www.davidevignato.it/2019/03/12/storia-territorio-natura-ogni-scelta-ha-un-perche-il-mio-vino-allestero-dove-e-perche/#respond Tue, 12 Mar 2019 11:35:42 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4370 Far conoscere il mio vino all’estero, in tutto il mondo, è sempre stato un punto fisso che mi girava in […]

L'articolo Storia, Territorio, Natura. Ogni scelta ha un perché”: il mio vino all’estero, dove e perché proviene da Davide Vignato.

]]>
Far conoscere il mio vino all’estero, in tutto il mondo, è sempre stato un punto fisso che mi girava in testa prima ancora di iniziare ad imbottigliare la mia prima bottiglia. Il motivo è presto detto: ho sempre immaginato i paesi esteri molto “assetati” degli usi, costumi e prodotti Italiani tra cui ovviamente anche il vino.

Quando ho cominciato a mettere il naso fuori dall’Italia e dall’ Europa, ho voluto muovere i primi passi nei mercati classici e con questi intendo America ed Europa; mi sono subito reso conto che quello che immaginavo era solo una piccola parte di ciò che effettivamente ho trovato.

Nei viaggi all’estero, per promuovere la mia azienda e i mie vini, ho sempre trovato persone molto umili, curiosissime di capire il territorio dove viene prodotto il vino, le varie metodologie utilizzate per produrre e tutti i più piccoli dettagli che ci sono per arrivare ad una bottiglia di vino.

Prima di partire mi sono sempre chiesto se valeva la pena o meno continuare a mettere in etichetta la Doc Gambellara, una piccola denominazione sconosciuta anche in Italia.  Ma devo tutto alla mia testardaggine, che mi porta a volere a tutti i costi produrre vini del territorio e a mantenere la denominazione in etichetta; credo faccia parte anche quello della promozione di un vino e di un territorio, così ho continuato ad inserire la denominazione anche per l’estero.

La più grande conferma che questa è e continuerà ad essere la strada giusta, l’ho avuta lo scorso Maggio durante il mio viaggio dagli amici/importatori/distributori americani.

Entrati da un importante cliente nella periferia di Denver, io e il mio distributore abbiamo fatto assaggiare i vini al titolare e ci siamo messi a parlare della zona di Gambellara. Tra le svariate domande che mi ha fatto, quella che mi ha colpito è stata sul numero di aziende che esportano Gambellara Doc negli USA e quante di queste sono Bio. Questa domanda me la ricorderò per il resto della mia vita e la mia risposta è stata: “ Forse in USA puoi trovare 2 aziende che esportano il Gambellara Doc ma l’unico Biologico è quello che stai bevendo!” Il ragazzo davanti a me è rimasto 5 secondi in silenzio con il bicchiere di vino sotto il naso a guardarmi e a pensare, dopo di che ha sorriso esclamando: “ Allora sto bevendo una cosa unica!”. In quel momento più di altri, ho capito che le scelte fatte per esportare i miei vini all’estero erano più che mai azzeccate, che portare con orgoglio il mio paesino di Gambellara in tutto il mondo è una soddisfazione e un punto di forza perché i più attenti stanno cercando cose nuove, vini di grande beva e biologici per poterne bere qualche bicchiere in più e di piccole aziende e denominazioni ancora non mainstream.

Ho iniziato ad esportare circa 8 anni fa ed ora i miei vini li potete trovare in tutti gli Stati Uniti d’America, in Quebec, Ontario, Svizzera, Olanda, Belgio, Francia ed Inghilterra.

Ma non mi fermo qui!

L'articolo Storia, Territorio, Natura. Ogni scelta ha un perché”: il mio vino all’estero, dove e perché proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/03/12/storia-territorio-natura-ogni-scelta-ha-un-perche-il-mio-vino-allestero-dove-e-perche/feed/ 0
Dove trovi i miei vini: Ristorante Pizzeria Naviglio https://www.davidevignato.it/2019/03/12/dove-trovi-i-miei-vini-ristorante-pizzeria-naviglio/ https://www.davidevignato.it/2019/03/12/dove-trovi-i-miei-vini-ristorante-pizzeria-naviglio/#respond Tue, 12 Mar 2019 11:30:08 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4362 Ricomincio a consigliarvi alcuni locali in Italia e non solo, dove potete trovare i miei vini. Questo mese vi porto […]

L'articolo Dove trovi i miei vini: Ristorante Pizzeria Naviglio proviene da Davide Vignato.

]]>
Ricomincio a consigliarvi alcuni locali in Italia e non solo, dove potete trovare i miei vini.

Questo mese vi porto a Goito al Ristorante Naviglio 1974, un tempio dei sapori della cucina tradizionale mantovana, un’oasi di gusto all’interno del Parco del Mincio in cui riscoprire le materie prime e le ricette della provincia di Mantova.

Dario Castagna e la moglie Mariafrancesca vi metteranno sicuramente a vostro agio!

L'articolo Dove trovi i miei vini: Ristorante Pizzeria Naviglio proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/03/12/dove-trovi-i-miei-vini-ristorante-pizzeria-naviglio/feed/ 0
Visita e degustazione in cantina per Pasqua https://www.davidevignato.it/2019/03/12/visita-e-degustazione-in-cantina-per-pasqua/ https://www.davidevignato.it/2019/03/12/visita-e-degustazione-in-cantina-per-pasqua/#respond Tue, 12 Mar 2019 11:15:05 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4348 Si avvicina la Pasqua, le giornate si allungano, le mie vigne piano piano si “svegliano” e così ho deciso di […]

L'articolo Visita e degustazione in cantina per Pasqua proviene da Davide Vignato.

]]>
Si avvicina la Pasqua, le giornate si allungano, le mie vigne piano piano si “svegliano” e così ho deciso di condividere con alcuni di voi l’esperienza che vivo ogni giorno in campagna e in cantina.

Le prime 12 persone che si iscriveranno potranno partecipare ad una visita in cantina, preceduta da una breve passeggiata in vigna, se il tempo ce lo permette, e una degustazione gratuita dei miei vini vulcanici.

L’appuntamento è per sabato 13 Aprile alle 10:30,ci si iscrive mandando una mail a: info@davidevignato.it .

Nel giro di qualche giorno ti comunicherò se sei stato tra i più veloci ad iscriverti e ti darò conferma di partecipazione.

L'articolo Visita e degustazione in cantina per Pasqua proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/03/12/visita-e-degustazione-in-cantina-per-pasqua/feed/ 0
Vinitaly 2019, dal 7 al 10 aprile, torna la fiera più importante in Italia ma prima ho volato a Londra per Raw Wine https://www.davidevignato.it/2019/03/12/vinitaly-2019-dal-7-al-10-aprile-torna-la-fiera-piu-importante-in-italia-ma-prima-ho-volato-a-londra-per-raw-wine/ https://www.davidevignato.it/2019/03/12/vinitaly-2019-dal-7-al-10-aprile-torna-la-fiera-piu-importante-in-italia-ma-prima-ho-volato-a-londra-per-raw-wine/#respond Tue, 12 Mar 2019 11:40:15 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4342 Lo scorso weekend ho partecipato per la prima volta a RAW WINE, una fiera di due giorni che rappresenta anche […]

L'articolo Vinitaly 2019, dal 7 al 10 aprile, torna la fiera più importante in Italia ma prima ho volato a Londra per Raw Wine proviene da Davide Vignato.

]]>
Lo scorso weekend ho partecipato per la prima volta a RAW WINE, una fiera di due giorni che rappresenta anche una vera e propria community di vini biologici e biodinamici. Questa di Londra è solo uno degli eventi che organizzano varie volte durante l’anno, in diversi luoghi del mondo, come a Berlino, a New York, Los Angeles o Montreal.

Cosa mi porto a casa? Quali impressioni da condividere con voi? Tantissima curiosità per i vini bio, molti giovani che vogliono cambiare modo di approcciarsi al vino e curiosi di scoprire nuove piccole denominazioni, come la mia. Sicuramente è il momento ideale per vini particolari, identitari e poco noti su certi mercati come il Gambellara Doc Biologico che produco. La fiera è stata organizzata nei minimi dettagli, sicuramente parteciperò ad altre che verranno nel prossimo futuro.

Qualche giorno in vigna e poi ci spostiamo a Verona, per la mia  6° partecipazione a VinitalyBio, la manifestazione dedicata al vino biologico certificato all’interno del Vinitaly, il Salone Internazionale del Vino e dei Distillati di Verona, mi trovate nel padiglione F stand 18 del VinitalyBio. Ovviamente vi aspetto per assaggiare il Primo Incontro 2017 e anche il mio Gambellara Classico Col Moenia 2017.

L'articolo Vinitaly 2019, dal 7 al 10 aprile, torna la fiera più importante in Italia ma prima ho volato a Londra per Raw Wine proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/03/12/vinitaly-2019-dal-7-al-10-aprile-torna-la-fiera-piu-importante-in-italia-ma-prima-ho-volato-a-londra-per-raw-wine/feed/ 0
Merlot 1950 https://www.davidevignato.it/2019/02/08/merlot-1950/ https://www.davidevignato.it/2019/02/08/merlot-1950/#respond Fri, 08 Feb 2019 10:15:07 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4330 Il territorio in cui mi trovo viene necessariamente identificato con i vini bianchi, Gambellara e Durello ne sono un esempio […]

L'articolo Merlot 1950 proviene da Davide Vignato.

]]>
Il territorio in cui mi trovo viene necessariamente identificato con i vini bianchi, Gambellara e Durello ne sono un esempio lampante, ma tra i vini che produco ci sono anche due rossi e oggi vi voglio parlare del Merlot 1950.

Intanto il nome del vino per me è importante, perché il 1950 indica l’anno dell’impianto dei vigneti di Merlot con cui si fa il vino, ad opera di mio papà e di mio nonno, quasi 70 anni fa, possiamo quasi dire che è un “autoctono” ;-). 

L’uva è raccolta a mano a metà del mese di settembre. Il trasporto in cantina avviene con le cassette perché l’uva arrivi il più integra possibile.

E’ un vino dal colore rosso rubino, un profumo intenso, una buona struttura che in bocca ricorda i sapori della frutta rossa, il mirtillo e il lampone tra tutti. Un vino da bere in queste sere fredde d’inverno, magari mangiando un secondo di carne o a merenda cin un panino al salame, servito a circa 16-18°.

Qui trovate la scheda tecnica. Prosit!

 

L'articolo Merlot 1950 proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/02/08/merlot-1950/feed/ 0
L’inverno, il riposo vegetativo https://www.davidevignato.it/2019/02/08/linverno-il-riposo-vegetativo/ https://www.davidevignato.it/2019/02/08/linverno-il-riposo-vegetativo/#respond Fri, 08 Feb 2019 10:01:32 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4316 Dopo la grande mole di lavoro estivo, conclusasi ad ottobre con la maturazione dell’ uva, le viti hanno bisogno di […]

L'articolo L’inverno, il riposo vegetativo proviene da Davide Vignato.

]]>
Dopo la grande mole di lavoro estivo, conclusasi ad ottobre con la maturazione dell’ uva, le viti hanno bisogno di un periodo per rigenerarsi e recuperare le energie, questo periodo è l’inverno. Nel periodo invernale, detto infatti periodo di riposo vegetativo, non si aspetta inermi il germogliamento primaverile ma si conducono quei lavori in vigna che aiutano le viti a recuperare le energie spese e al terreno per rigenerarsi e ristrutturarsi.

Il primo lavoro in assoluto da fare, finita la vendemmia, è quello di togliere le viti morte o malate o che, per errore, estirpiamo con qualche lavorazione: queste vigne vanno sostituite. Già in estate passando tra un filare e l’altro “segnamo” queste piante e finita la vendemmia entriamo in vigna e le togliamo, con una trivella facciamo il buco nel terreno per la nuova barbatella e lasciamo passare l’inverno affinché il terreno si ossigeni e con il gelo si sbricioli, diventando più friabile in primavera, quando andremo a piantare le nuove viti.

Durante le lavorazioni primaverili ed estive passiamo nel terreno con trattori che lo vanno a compattare ed indurire, macchinari che possono essere più o meno pesanti, attrezzati con gomme strette o larghe che compattano il terreno in modo molto diverso. La mia filosofia è quella di compattare il meno possibile il terreno, utilizzando trattori più leggeri e gomme più larghe per lasciare il terreno “respirare” meglio.

Dopo aver tolto le viti da estirpare passiamo con un ripper, attrezzo che serve a tagliare, sollevare ed arieggiare il terreno. Quest’ operazione è estremamente importante perché con i tagli che facciamo, profondi 40 cm, agevoliamo l’entrata nel terreno di aria ed acqua per tutto il periodo invernale, importantissima per tutti i microrganismi presenti.

La fase successiva è quella della semina del sovescio, un miscuglio di graminacee e leguminose che con le loro radici ristrutturano il terreno e apportano carbonio e azoto per aumentare l’humus presente nel suolo. Terminate queste lavorazioni il terreno riposa fino alla primavera successiva.

Il lavoro in vigna non termina qui però, c’è ancora da potare, pulire gli argini da piante che ombreggerebbero il vigneto in estate e preparare il vigneto al germogliamento primaverile.

La potatura inizia con l’arrivo del freddo, quando sono cadute tutte le foglie. Aspettiamo questo momento perché le piante, tolto il frutto dell’uva, cominciano a lavorare per incamerare all’ interno del fusto scorte di sostanze vitali per passare l’inverno e ripartire a tutta forza in primavera, diversamente se noi andassimo a tagliarle bloccheremo questo processo importantissimo. La potatura è un processo molto delicato con il quale si va ad eliminare la parte vecchia della pianta e si decide l’impostazione che essa dovrà avere per gli anni successivi, influenzando forma e quantità dell’uva che dovrà produrre. Nello stesso momento potiamo anche gli olivi per mantenere costante la loro produzione e qualità.

Altro lavoro invernale molto importante è la pulizia degli argini e dei fossati. Andiamo a togliere le piante che in estate potrebbero ombreggiare il vigneto o che vanno ad ostruire il corretto passaggio dell’acqua nei fossati. Questo perché dobbiamo custodire con cura l’ambiente ed il territorio dove viviamo e lavoriamo per consegnarlo alle nuove generazioni migliore di come lo abbiamo trovato.

A quanto pare l’inverno non è un momento di riposo, o almeno lo è solo per le piante, noi invece ci dobbiamo ben organizzare e lavorare al meglio per preparare il vigneto, perché sia pronto ed in forza alla ripartenza e al risveglio vegetativo dei primi caldi.

L'articolo L’inverno, il riposo vegetativo proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/02/08/linverno-il-riposo-vegetativo/feed/ 0
Prossimi eventi: Vinnatur Roma e Sottoscala Carbonari https://www.davidevignato.it/2019/02/08/prossimi-eventi-vinnatur-roma-e-sottoscala-carbonari/ https://www.davidevignato.it/2019/02/08/prossimi-eventi-vinnatur-roma-e-sottoscala-carbonari/#respond Fri, 08 Feb 2019 09:49:39 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4303 Con febbraio inizio il mio tour di eventi che mi terrà occupato nei prossimi mesi, oltre che a tutta l’attività […]

L'articolo Prossimi eventi: Vinnatur Roma e Sottoscala Carbonari proviene da Davide Vignato.

]]>
Con febbraio inizio il mio tour di eventi che mi terrà occupato nei prossimi mesi, oltre che a tutta l’attività in vigna e cantina tipica del periodo.

Il primo appuntamento è organizzato in compagnia degli amici del “Sottoscala dei Carbonari” il 15 febbraio alle ore 20:00: è una associazione che ricerca, promuove e diffonde la cultura e la conoscenza della artigianalità nelle diverse espressioni, la mia prima partecipazione ad un loro eventoe la curiosità è tanta!

Inoltre il 23 e il 24 febbraio sarò a Roma per l’edizione laziale di Vinnatur, assieme ad altri 90 soci circa dell’associazione lanciata nel 2006 da Angiolino Maule, di cui faccio orgogliosamenteparte da circa un anno. L’evento sarà presso Area Eventi Officine Farneto, qui trovate tutti i dettagli.

L'articolo Prossimi eventi: Vinnatur Roma e Sottoscala Carbonari proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/02/08/prossimi-eventi-vinnatur-roma-e-sottoscala-carbonari/feed/ 0
Gran Premio Internazionale della Ristorazione 2019 https://www.davidevignato.it/2019/02/08/gran-premio-internazionale-della-ristorazione-2019/ https://www.davidevignato.it/2019/02/08/gran-premio-internazionale-della-ristorazione-2019/#respond Fri, 08 Feb 2019 09:12:13 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4291 Inizio l’anno con il botto, ricevendo nelle scorse settimane la notizia di essere trai i vincitori delGran Premio internazionale della […]

L'articolo Gran Premio Internazionale della Ristorazione 2019 proviene da Davide Vignato.

]]>
Inizio l’anno con il botto, ricevendo nelle scorse settimane la notizia di essere trai i vincitori delGran Premio internazionale della Ristorazione 2019, prestigioso riconoscimento dedicato alla cultura della tavola e dell’ospitalità, patrocinato dall’International Maitres Association Hotel Restaurant, dalla Federazione Italiana Settore Turismo e dall’Agenzia Stampa ANIC Genova. Questo premio viene assegnato ogni anno a una rosa di ristoranti e cantine d’eccellenza e si svolge presso una location d’eccezione, il Grand Hotel di Rimini.

Lunedì 28 gennaio, durante l’evento di premiazione, sono stati presentati gli chef e i vignaioli selezionati dalla giuria del premio, guidata dal giornalista e critico enogastronomico Pier Antonio Bonvicini; le motivazioni che hanno conquistato la giuria sono state “l’eleganza e la bevibilità dei vini vulcanici prodotti sulle colline di Gambellara”.

 

Che dire, ne sono orgoglioso e molto onorato, soprattutto perché sono temi cui tengo molto.

L'articolo Gran Premio Internazionale della Ristorazione 2019 proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2019/02/08/gran-premio-internazionale-della-ristorazione-2019/feed/ 0
Presentazione del libro ”Il Grande Libro dei Vini Dolci d’Italia“ https://www.davidevignato.it/2018/12/21/presentazione-del-libro-il-grande-libro-dei-vini-dolci-ditalia/ https://www.davidevignato.it/2018/12/21/presentazione-del-libro-il-grande-libro-dei-vini-dolci-ditalia/#respond Fri, 21 Dec 2018 08:43:05 +0000 https://www.davidevignato.it/?p=4280 Ad inizio mese ho avuto l’opportunità di presentare assieme all’autore, il giornalista Massimo Zanichelli, e al padrone di casa, Nicola […]

L'articolo Presentazione del libro ”Il Grande Libro dei Vini Dolci d’Italia“ proviene da Davide Vignato.

]]>
Ad inizio mese ho avuto l’opportunità di presentare assieme all’autore, il giornalista Massimo Zanichelli, e al padrone di casa, Nicola Dal Maso, un nuovo libro dedicato ai vini dolci d’Italia dove, se avete modo di sfogliarlo, troverete anche il mio Recioto di Gambellara Docg Cul d’Oro.
E’ stata una serata in compagnia di amici ed appassionati, che hanno avuto la possibilità di fare un vero e proprio viaggio nei vini dolci italiani che ci ha portato Massimo, abbinati ai piatti preparati dalle mani esperte di Francesco Bertola del ristorante La Marescialla di Selva di Montebello.

In degustazione c’erano, tra gli altri, il mio Recioto di Gambellara Docg “Cul d’Oro” 2010 abbinato a degli gnocchi di zucca con cannella, burro, zucchero e uvetta passa e poi in anteprima ci tenevo a far assaggiare ai presenti la prova di quello che sarà il mio Vin Santo 2008 che sta ancora affinando in damigiana accompagnato da un semifreddo alla liquerizia e Tarte Tatin di mele.

E’ un processo lungo quello che ci porta a mettere in commercio vini di questo tipo: prima la lavorazione in vigna, l’appassimento in cantina, la vinificazione e poi solo il tempo ci darà ragione nel produrre vini così particolari e carichi di storia.Possiamo parlare di scoperte enologiche, in alcuni casi di conferme e di abbinamenti azzardati, come le ostriche con i lamponi, che hanno stupito tutti gli ospiti.
A volte per valorizzare i nostri vini dolci ci vuole un po’ di coraggio per portarli fuori dallo stereotipo del consumo consueto, quello abbinati ai dolci e a fine pasto; noi ci abbiamo provato e il successo era sulle facce contente delle persone, a fine serata.

L'articolo Presentazione del libro ”Il Grande Libro dei Vini Dolci d’Italia“ proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2018/12/21/presentazione-del-libro-il-grande-libro-dei-vini-dolci-ditalia/feed/ 0
Un Wine Writer, 2 produttori e vini dolci https://www.davidevignato.it/2018/11/24/un-wine-writer-2-produttori-e-vini-dolci/ https://www.davidevignato.it/2018/11/24/un-wine-writer-2-produttori-e-vini-dolci/#respond Sat, 24 Nov 2018 10:21:13 +0000 http://www.davidevignato.it/?p=4214 Mercoledì 5 Dicembre alle ore 20 vi aspetto presso la Cantina Dal Maso per una serata all’insegna dei vini dolci. Assaggeremo insieme […]

L'articolo Un Wine Writer, 2 produttori e vini dolci proviene da Davide Vignato.

]]>
Mercoledì 5 Dicembre alle ore 20 vi aspetto presso la Cantina Dal Maso per una serata all’insegna dei vini dolci.
Assaggeremo insieme alcuni dei vini recensiti nel libro ”Il Grande Libro dei Vini Dolci d’Italia“.
L’autore, Massimo Zanichelli, che sarà l’ospite speciale di questa serata, è un wine writer, docente di cinema, saggista e documentarista.
L’autore, con me e Nicola Dal Maso, vi porterà nel mondo dei vini da dessert.

Tutti i vini presentati saranno abbinati a dei piatti preparati per noi dal ristorante “La Marescialla” di Montebello Vicentino.
– Moscato d’Asti Lamoscata – Mongioia
Piatto abbinato: Ostrica al lampone
– “Riva dei Perari” Recioto di Gambellara Docg – Dal Maso
“Cul d’Oro” Recioto di Gambellara Docg – Davide Vignato
Piatto abbinato: gnocchi con cannella, burro, zucchero e uvetta passa
– Vin Santo 2008 – Davide Vignato
Moscato Giallo Vinalia – Cantina di Bolzano
Piatti abbinati: Semifreddo alla liquerizia e Tarte Tatin di mele
– Vin Santo Gambellara Doc 2003 – Dal Maso
Prima di iniziare la degustazione, vi offriremo un risotto abbinato ad una delle riserve Dal Maso.

Come prenotare

I posti sono limitati, quindi vi chiediamo di prenotare inviando una mail a accoglienza@dalmasovini.com indicando il numero di persone ed un numero di cellulare entro e non oltre il giorno 01 dicembre.
Il costo della serata è di € 35,00 (comprende una copia del libro “Il Grande Libro dei Vini Dolci d’Italia” e degustazione con abbinamento cibo).

L'articolo Un Wine Writer, 2 produttori e vini dolci proviene da Davide Vignato.

]]>
https://www.davidevignato.it/2018/11/24/un-wine-writer-2-produttori-e-vini-dolci/feed/ 0