Nuovi riconoscimenti per la mia cantina

Anche questo mese sono arrivate nuove soddisfazioni per la mia cantina biologica ed i miei vini che voglio condividere con voi. La passione per il mio lavoro ha infatti portato i suoi frutti, ottenendo importanti riconoscimenti dai più prestigiosi enti.

La famosa guida ai vini d’Italia di Luigi Veronelli “Guida Oro I Vini di Veronelli 2018” presenta una recensione della mia azienda; mentre sono stato selezionato dalla Guida Vini Buoni d'Italia 2018.

Il mio Recioto di Gambellara Classico “Cul d’Oro” 2009 ha invece ottenuto il massimo riconoscimento, le 4 VITI, nella quarta edizione della Guida ai Vini d’Italia VITAE 2018, dell’Associazione Italiana Sommelier. Un importante premio che si affianca a quello ricevuto lo scorso anno, sempre dall’AIS, che aveva allora giudicato il mio Gambellara Classico “Col Moenia” tra i migliori vini d'Italia.
La premiazione di VITAE 2018 e la consegna degli attestati si sono tenuti sabato scorso 21 ottobre 2017, dalle 14 alle 19 a Milano, presso lo spazio The Mall del grattacielo Diamond Tower, evento aperto al pubblico con la possibilità di degustare tutti i vini premiati.

i-vini-di-veronelli-2018 top_maillogo_guida_vitae_2018


I miei appuntamenti di Ottobre

Lunedì 16 ottobre sono stato a Verona, dagli amici del Ristorante Flora, in occasione dell’evento “Italia nel Bicchiere Day”: un appuntamento nazionale, con vignaioli provenienti da diverse regioni d’Italia, dedicato a degustazioni abbinate alle proposte vegan e gluten free del locale.  Come sempre per me, avere dei momenti di confronto con il pubblico o con gli operatori sono occasioni importati, fonte di stimolo e di crescita.

unnamed-2

Venerdì 27 ottobre, dalle 16:30 alle 21:30, mi troverete invece nella bella Venezia, presso il giardino dell’Hotel Amadeus, per l’appuntamento dedicato a “Il vino sincero”. Un’occasione per gustare alcuni tra i migliori vini naturali del Veneto, prodotti da uve biologiche e biodinamiche, e conoscerne la storia assieme ai produttori. Vi aspetto perciò per una degustazione delle mie etichette, accompagnata da specialità venete e cicheti veneziani dell’Osteria al Cicheto.

il-vino-sincero


Dal grappolo d'uva al vino

La raccolta dell'uva è terminata nei primi giorni di ottobre, qualche giorno in anticipo rispetto agli anni scorsi.
E’ ora che inizia il lavoro più delicato e impegnativo ma che, allo stesso tempo, muove un sacco di emozioni dentro di me: coccolare i mosti delle uve appena pigiate e i nuovi vini appena nati per farli diventare degli ottimi vini da grandi.
Sono consapevole che per fare un buon vino seguendo la natura ci si deve impegnare molto e lasciare nulla al caso.
Il mio primo lavoro di ogni giorno, fino a fine novembre circa, consisterà così nel passare a degustare tutti i vini di tutte le vasche; devo capire, per ogni vino, se tutto va bene e cercare in anticipo di prevedere se potrebbero nascere dei problemi. Sono giornate piene di batonnage, rimontaggi, travasi, analisi, colmature, assemblaggi e tante altre piccole accortezze che tutte assieme mi aiutano ad avere vini puliti, eleganti, fini e che rispecchiano il territorio dove nascono.
Credo che il lavoro in cantina sia molto emozionante, pensare di trasformare un grappolo d'uva in un bel vino mi riempie di soddisfazione!
Alcune volte mi sembra di accudire e coccolare alla stessa maniera i miei vini che ogni anno nascono e le mie due figlie.

bottiglia-di-el-gian