Chi siamo

L’azienda agricola Davide Vignato di Gambellara, territorio vulcanico in provincia di Vicenza, produce vini naturali capaci di restituire in ogni calice l’identità di un luogo unico. Le affascinanti colonne laviche formate dal Monte San Marco, un vulcano oggi spento distante appena 500 metri dalla cantina, hanno dato origine a un grande giacimento di basalti neri che caratterizzano i suoli di questo piccolo ma caratteristico terroir.

Davide Vignato sono io. Sono nato, cresciuto e vivo con la mia famiglia a Gambellara. Qui ho imparato a conoscere la terra e i ritmi della natura aiutando mio papà in vigna dopo la scuola. Oggi guido l’azienda vitivinicola di famiglia che porta il mio nome. Sono stato il primo ad aver voluto e imbottigliato vini biologici certificati Gambellara Doc. Una scelta convinta e un punto di partenza per cogliere e raccontare l’anima minerale del vino di questa zona e lasciarla esprimere in tutta la sua purezza ed eleganza.

VINI DI NATURA

L’amore per Gambellara, un piccolo paese ai piedi dei Monti Lessini. Il desiderio di farla conoscere nel mondo attraverso vini di qualità e riconoscibili. Il bisogno di riportare al centro la terra ascoltandola, rispettandone i tempi, curandola, cogliendone i frutti più puri.

L’agricoltura biologica è stato il primo passo per eliminare concimi ed elementi chimici che appiattiscono il vino, permettendogli così di esprimere al meglio l’essenza del territorio da cui nasce. Nutrire le vigne secondo i loro bisogni in un dialogo aperto e quotidiano, ogni giorno sempre più profondo e intimo, permette di liberare i profumi e i sapori veri dei vini.

Ogni giorno do vita a vini del territorio, vini di natura, vini di Gambellara: vini puliti, eleganti e diretti in cui cogliere l’anima vulcanica di un terroir unico, pura come solo la natura può essere.

La terra d’origine, le stagioni, la natura. Da qui nascono uve sane e perfette, unico ingrediente essenziale per vini chiamati a essere specchio fedele di un territorio con una personalità inconfondibile. Piccolo nelle dimensioni, sconfinato nel gusto.

VINI VULCANICI

Un territorio vulcanico. I terreni di Gambellara sono ricchi di basalti neri di origine vulcanica, che donano ai vini grande eleganza e freschezza. Un piccolo vulcano spento si trova poco distante dal centro di Gambellara e a soli 500 metri di distanza dalla mia cantina, all’interno di un parco verde con un anfiteatro naturale da cui partono vari sentieri che si inoltrano tra i boschi.

Le colonne laviche di Gambellara sono uno spettacolo naturale rarissimo. In passato qui si trovava una vera e propria cava di basalti a forma di prisma esagonali da cui negli anni ’50 si estraevano le rocce per la costruzione delle massicciate ferroviarie. La bonifica della cava ha permesso di recuperare un luogo naturale bellissimo e unico, conservando una parte di giacimento di rocce vulcaniche originatesi milioni di anni fa.

I 14 ettari di vigneto aziendale affondano le radici in questi suoli minerali, che nutro con amore e pratiche naturali come il sovescio. L’uva che meglio di tutte racconta l’essenza dell’azienda agricola Davide Vignato è la Garganega, protagonista della Doc Gambellara e della Docg Recioto di Gambellara. Su terreni prevalentemente collinari coltivo anche le uve Durella, Glera, Chardonnay e Merlot. Le allevo con la tradizionale pergoletta vicentina aperta o il sistema Guyot e le raccolgo a mano durante la vendemmia.

VINI DI PERSONE

Le mani. In passato quelle di mio nonno Rinaldo, il primo a raccogliere i grappoli dorati di Garganega in località Brovia, nelle vigne costeggiate da strade bianche e polverose. Poi quelle di mio padre Gian Domenico, che sceglie di vinificare personalmente l’uva di famiglia.

Infine le mie mani. Sulle orme preziose di chi si è preso cura di questa terra ho deciso di ridurre le rese di uva per ettaro. Ho abbandonato l’agricoltura convenzionale, ho abbracciato la natura in modo completo, ho iniziato un percorso che si rinnova giorno dopo giorno. Come la natura.

Ci sono sempre le persone al centro di un’azienda. Persone che mettono la faccia e le mani in quello che fanno e per quello che sognano.

Le vecchie stalle di nonno Rinaldo sono diventate una cantina moderna e attrezzata in cui seguo ogni passo del mio vino, limitandomi ad accompagnarne la naturale evoluzione.

I picai sono ancora appesi al soffitto per fare il Recioto. Le tradizioni di ieri rivivono nel lavoro di oggi, mentre nuove idee e conoscenze tecniche, riflessioni ed esperimenti continui danno vita a vini sempre più piacevoli ed eleganti.

"I vini di Gambellara, dei colli vulcanici, della sua gente."